Notizie.it logo

[Video] - Come vestirsi per fare la madrina

Se sarai la madrina di un battesimo, devi essere pronta. Ecco cosa indossare come madrina. Abito da cocktail e tailleur gessato sono scelte molto azzeccate.

Secondo l’OED, il battesimo è un rito cristiano religioso che simboleggia la purificazione o la rigenerazione e l’ammissione alla Chiesa cristiana. In quanto madrina, hai bisogno di accompagnare il bambino in questo importante passo. Sei la madrina di un battesimo, ma non sai come vestirti? Se sarai la madrina di un battesimo, devi essere pronta. Ecco cosa indossare come madrina.

Cosa indossare

Innanzitutto, ricorda che è una cerimonia religiosa in chiesa e quindi vestiti per l’occasione. La madrina non dovrebbe indossare molti accessori, né la gonna corta e le spalle non dovrebbero essere scoperte. Scegli un abito che non dia troppo nell’occhio. I colori neutri o il nero sono l’ideale. Indossa abiti formali, in quanto l’evento è semi formale.

L’abito da cocktail

Una buona idea sarebbe indossare un abito da cocktail,

Un abito da cocktail è un abito da donna indossato durante occasioni semi-formali.

La lunghezza dell’abito da cocktail varia a seconda della moda e degli usi locali.

Se l’abito è 5 centimetri sopra le caviglie viene detto Abito da tè, mentre quando l’abito arriva quasi sfiorare le caviglie viene detto di lunghezza ballerina, anche se normalmente questo secondo modello viene spesso incluso tra gli abiti da sera.

che abbia una lunghezza almeno fino al ginocchio e non sia troppo corto. Sono raccomandati colori come il beige o i colori pastello. Se la cerimonia si tiene in primavera o in estate, assicurati di indossare materiali leggeri che siano adatti, in modo da non avere troppo caldo in chiesa.

Il tailleur gessato

Se non ami i vestiti, opta per un tailleur gessato,Tra i grandi ritorni del 2017 c’è anche il gessato, in versione classica e formale per la mise da ufficio, ma anche in abbinamenti più sbarazzini per la sera e il tempo libero; in ogni caso, ciò che non può assolutamente mancare nel vostro guardaroba è sicuramente un capo gessato! Che sia il canonico tailleur o il pantalone in versione culotte, o ancora la gonna avvitata longuette, poco importa, l’importante è abbinare questi capi nel modo corretto.

come giacca e pantalone o giacca e gonna.

Le scarpe non dovrebbero essere troppo alte e la borsa piccola, come una pochette è perfetta per l’occasione.

Il gessato “ingessato” moderno

Senza dubbio l’abbinamento più classico, quello più elegante e spesso sfoggiato come mise da lavoro, è il total look gessato. Di solito un tailleur con pantalone o in alternativa con una gonna a sigaretta o una pencil skirt a vita alta. Qualunque sia la scarpa abbinata, la borsa o il capospalla, è impossibile venire fuori dalla formalità di un look tutto gessato. Ma qualcuno ha reinterpretato con un pizzico di originalità anche il tailleur più classico spezzando la formalità con pantaloni culotte, quindi sotto al ginocchio, ampi panta-palazzo e persino in pantalone avvitato a zampa.

Il gessato con il capo a tinta unita

Il total look gessato può anche non piacere e spesso si rivela troppo classico. Ma non c’è dubbio che la giacca gessata si può benissimo abbinare a un capo a tinta unita.

Che spezzi con le righe o che ne riprenda almeno in parte il colore o il tipo di tessuto. Per esempio potrebbe essere un’idea indossare la giacca gessata con una gonna a vita alta scura. Oppure il contrario, o ancora, se preferite, lo stesso tipo di abbinamento si può proporre con un pantalone palazzo o a sigaretta. Alternando sempre capi a righe e in tinta unita.

© Riproduzione riservata
About Simona Bernini
Parigi è da sempre la mia casa. Amo leggere e sono una teinomane.
Leggi anche
  • [Video] - ZumbaLa zumba è una nuova disciplina corporea, che è stata messa a punto negli anni novanta in Colombia, da un coreografo e ...

Loading...