Notizie.it logo

[Video] - Come fare la pizza a casa: ingredienti e procedimento

La pizza è deliziosa, facile da realizzare. Un alimento genuino e casereccio che, fatto in casa, vi darà un po' di lavoro da fare. In tutta allegria.

La pizza rappresenta uno dei tanti motivi d’orgoglio di noi italiani. È deliziosa e facile da realizzare. Un alimento genuino e casereccio che, fatto in casa, vi darà un po’ di lavoro da fare. Ma niente paura, se farete la vostra pizza con l’aiuto di qualcuno sarà molto divertente realizzarla

Come si fa la pizza fatta in casa

ingredienti per 4 pizze

-1 kg di farina 00

-25 grammi di lievito di birra

-un cucchiaio di sale

-un cucchiaio di zucchero

-mezzo bicchiere d’olio d’oliva

-900 cl d’acqua

Procedimento

Versare la farina in una ciotola abbastanza grande, aggiungere acqua tiepida. Mettere il lievito di birra, lo zucchero. Sciogliere bene il lievito di birra e quando sarà completamente sciolto, mescolare il composto. Aggiungere il sale e poi l’olio e continuare a impastare. L’olio rende morbido e omogeneo l’impasto. Quando questo è compatto, bisogna continuare a lavorarlo sul piano di lavoro, leggermente cosparso di farina. Quando l’impasto è sufficientemente lavorato, bisogna riporlo dentro a una bacinella.

Ricoprire il bordo con la pellicola e uno strofinaccio e lasciar lievitare per 3 ore in un luogo caldo e asciutto.

dopo 3 ore

Passate le tre ore, dividere l’impasto in 4 parti. Mettere gli impasti nei contenitori che più si addicono alla loro forma. Coprire come prima con pellicola e strofinaccio. Dopodichè lasciar lievitare ancora finchè non raddoppiano il volume.

condimenti

Ungere la teglia con pochissimo olio e riporre sopra l’impasto. Condire a piacimento la pizza scatenando la fantasia, ecco alcuni esempi:

Patate. Da sempre le patate trovano spazio sulla pizzamischiandosi a una buona varietà di formaggi o salumi. Tagliete sottilmente e messe in cottura oppure sbollentate e sbriciolate sull’impasto prima di andare in forno, le patate sono quanto di più versatile si possa trovare come condimento di spalla per una pizza. Utilizzate anche da sole e abbinate a una buona mozzarella fanno la loro figura.

Bianca con burrata o stracciatella e prosciutto crudo.

Il prosciutto crudo, aggiunto dopo la cottura della pizza, entra in contrasto con la scioglievolezza di latticini freschi come stracciatella o burrata. Anche quest’ultimi messi a crudo su una base bianca, cotta con un velo di mozzarella.

Marinara. Come la pizza margherita ha bisogno di pochissimi ma deliziosi ingredienti per fare faville. Questo tipo di pizza è condita con ottimo pomodoro unitamente ad aglio tagliato a spicchi e olio extravergine d’oliva. Si completa in uscita con una manciata di origano fresco e altro olio extravergine. Una marinara fatta bene rappresenta il biglietto da visita di una pizzeria. La variante più gettonata è con le alici.

Provola affumicata e speck. Pizza per le stagioni fredde spesso mantenuta in carta tutto l’anno, la provola e speck su base bianca convince grazie ai sentori affumicati degli ingredienti. La base bianca con fiordilatte e provola è cotta e arricchita con fette di speck messe fuori dal forno; l’alternativa per utilizzare lo speck in cottura è quella di metterlo a dadini sotto la provola, dandogli modo di non bruciare e seccarsi in cottura.

Salsiccia fresca e broccoletti o friarielli.

È una pizza tradizionale campana su base bianca con fiordilatte e friarielli, che sono dei broccoletti. Questi vengono saltati in padella con olio, aglio e peperoncino e messi sulla pizza in cottura insieme a pezzi di salsiccia fresca. Una bontà unica.

Cottura

tempo di cottura 15 minuti a 250 gradi

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • [Video] - ZumbaLa zumba è una nuova disciplina corporea, che è stata messa a punto negli anni novanta in Colombia, da un coreografo e ...

Loading...