[Video] - Come andare in bicicletta

Stop Motion

Come andare in bicicletta in sicurezza evitando i rischi.

La pericolosità delle strade delle nostre città: il traffico, la velocità e talvolta l’imprudenza degli automobilisti sono i principali deterrenti all’uso quotidiano della bicicletta.

Quindi di occorre avere alcuni accorgimenti per pedalare con una maggiore sicurezza:

Pedalare in carreggiata: occorre lasciare almeno un metro di distanza tra la propria traiettoria ed il marciapiede (o guardrail) per conservare un margine di manovra a destra per poter evitare le automobili che sopraggiungono da dietro in velocità.

Pedalare in gruppo: più siamo a pedalare, più siamo sicuri. Un gruppo di ciclisti è più visibile e induce maggiormente le auto a rallentare.

Contatto visivo: stabilire durante la marcia un contatto visivo con gli automobilisti che procedono vicino a voi, cosa possibile solo se andiamo a velocità moderate.

Studiare il tragitto: uno dei grandi vantaggi di usare la bicicletta infatti è poter scegliere il tragitto con molta più facilità di quanto non possa un’auto.

A seconda delle vostre esigenze, provate a progettare il vostro itinerario sulla base di criteri di sicurezza e di piacevolezza.

Utilizzo del corpo: può essere davvero molto utile servirsi delle braccia per “comunicare” con gli automobilisti. Nelle strade strette, per esempio, quando un automobilista potrebbe pensare “sorpasso, non sorpasso?“, un vostro cenno con la mano può aiutarlo ad attendere ed effettuare il sorpasso in seguito, con maggiore spazio a disposizione.

Case avanzate: si intende uno spazio, in prossimità di un attraversamento semaforico, posto leggermente in avanti (“avanzato”, appunto) rispetto alla posizione in cui le auto attendono il verde per poi procedere. Si tratta di una misura in favore della mobilità ciclistica adottata con successo in molti paesi europei, mentre solo in alcuni casi isolati in qualche città italiana.

Accessori di sicurezza passiva: il casco, fino a velocità prossime ai 30 km/h, può essere determinante per proteggere dai traumi alla testa.

L’uso del casco non è obbligatorio. L’uso delle luci, davanti e dietro, è essenziale nelle ore di buio e comunque obbligatorio. Il giubbotto catarifrangente è invece utile e obbligatorio per legge dal Codice della Strada.

Leggi anche
  • zumba-fitness[Video] - Zumba

    La zumba è una nuova disciplina corporea, che è stata messa a punto negli anni novanta in Colombia, da un coreografo e ballerino, Alberto Perez. La zumba consiste in un mix di aerobica e danza: infatti prevede una serie di movimenti coordinati su delle basi musicali,che originariamente erano afro-caraibiche, ma che oggi sono anche si altro genere, ad esempio hip hop, salsa o merengue. L’obiettivo è di far perdere peso, smaltendo le calorie in eccesso e tonificando i muscoli, senza che chi si allena se ne accorga, perchè lo fa divertendosi. Infatti la zumba appare come un ballo di gruppo, che però ha il vantaggio di aiutare il sistema cardio vascolare di chi lo pratica. In poco tempo ha avuto un grandissimo successo in America ma anche in Europa e infine in Italia, dove viene praticato in numerose palestre. Probabilmente

Tomtom GO PROFESSIONAL 520 Europa 48 nazioni
279 €
299.99 € -7 %
Compra ora

Loading...